548DAB Magie di Omnia: I Prodigi di Francesco Falconi

martedì 11 novembre 2008

I Prodigi di Francesco Falconi

"Come un sole di mezzanotte, la luna piena sovrastava la coltre scura del cielo e illuminava la terra di una tinta spettrale. Per un breve istante, un'ombra macchiò il disco lunare scese in picchiata verso la terra. Era un corvo.
La bestia disegnò ampi cerchi in aria, quindi planò al suolo, sorretto da vigorosi colpi d'ala. Occhi neri come fulcri di tenebra si mossero sulla piana circostante, nell'avida ricerca della meta predestinata.

da "Prodigium - I figli degli elementi" di Francesco Falconi



Un incipit pulito, terso come una notte di stelle. La scena è chiara, il movimento dell'animale è descritto alla perfezione. Sembra un'inquadratura cinematografica, un dolly dall'alto. Lo stile dell'autore, in genere molto ellittico ed evocativo, qui lascia spazio a un andamento più scorrevole. Tutto il romanzo è più lineare, le storie che vi si incontrano e lo stile si sono allineati a una struttura più lineare ma comunque ricca di colpi di scena e trovate sorprendenti e fascinose.

Etichette:

1 Commenti:

Alle 11 dicembre 2008 04:06 , Blogger Fabrizio Valenza ha detto...

Ciao, io lo sto leggendo ma al momento non mi sta entusiasmando, in confronto a Estasia.
Se passi dal mio blog c'è un regalo per te. :-)
Fabrizio

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page