548DAB Magie di Omnia: Il Dolce Tocco

sabato 5 maggio 2007

Il Dolce Tocco

Le prime piccole e fredde gocce di pioggia cadevano rade sopra il buio della cittadina. Ilya le osservava battere debolmente contro il vetro, scendere in piccoli rivoli sopra di esso, disegnare curve che solo la natura avrebbe potuto esprimere nella sua fantasia. Scorrevano lente, andavano ad unirsi a quelle cadute sopra lo stretto davanzale in legno oramai rovinato e gonfiato dalle intemperie, e qui formavano un piccolo strato di acqua. E sopra di esso andavano ad infrangersi nuove gocce, sempre uguali ma a loro volta uniche. Ad ogni singolo ticchettio la ragazza stringeva debolmente gli occhi, mentre frammenti di acqua si spargevano tutt’attorno, oltre al vetro gelido della stanza.
Da quanto tempo non dormiva?

Thorin, Il dolce tocco


Direi perfetto nel dettaglio. Questo incipit fantasy, di un racconto pubblicato dal sito Deagonisland, esprime, a mio parere, la capacità di raccontare grandi emozioni con piccoli dettagli. Una donna che si fissa su particolari futili, con lo sguardo perso e concentrato, da proprio l'immagine di una persona frustrata da notti insonni. Notevole.

Leggi il racconto:

Il Dolce Tocco

Etichette:

2 Commenti:

Alle 5 maggio 2007 05:46 , Blogger Gabriele ha detto...

E' un onore vedere un mio incipit pubblicato dopo quelli di scrittori come Follett, Calvino e Salinger... Grazie mille per il giudizio positivo, Cicobio.
Ah, se ti interessa, trovi il link al mio blog nel profilo: troverai un bel po' di mio materiale da leggere, in particolare brevi stralci di generi anche molto diversi fra loro.

 
Alle 5 maggio 2007 07:56 , Blogger Fabio Cicolani aka cicobyo ha detto...

Sto raccogliendo gli incipit che più mi hanno colpito, emozionato, incuriosito. La legge dell'incipit è simile a quella del taglione, secca, rigida, incontestabile, mortale. Se il primo paragrafo non piace non si prosegue. E' dura, ma è così. Anche il gusto per l'incipit è soggettivo, ma ci sono autori che hanno saputo fare delle prime frasi uno strumento utilissimo e perfetto. Tu sei uno di questi. Il tuo incipit è perfetto. Complimenti ancora.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page