548DAB Magie di Omnia: Scrivere è rileggere

martedì 25 agosto 2009

Scrivere è rileggere

Molti manuali e anche insegnati di scrittura consigliano di rileggere quello che si è appena scritto. L'ideale è farlo a un'altra persona, ad alta voce, dopo aver cambiato supporto (se si è scritto a mano, riscriverlo e leggerlo a video, se scritto a computer, stamparlo). Non sempre è attuabile questo metodo, per cui se non si ha un santo che ci ascolti, leggere ad alta voce davanti a uno specchio. Ma che succede quando, come nel mio caso, non amo la mia voce e neanche tanto vedermi riflesso? Semplice, Text-to-Speech.

Non so se qualcun altro usa questo metodo, io l'ho inventato un giorno, quasi per caso. Text-to-Speech della Loquendo è un programma di lettura automatico, con differenti voci, che però legge con intonazione (nei limiti di un programma elettronico). In alcuni punti sembra una vera voce.
Il vantaggio di questo programma è che ascoltando il tuo scritto con un'altra voce, ti sembra quasi di aver scritto cose serie. Scherzi a parte, sentire un intonazione neutra, ti accorgi subito delle ripetizioni fastidiose, delle virgole messe a caso e soprattutto degli errori invisibili come quelli di battitura o accenti mancanti, perchè il programmma legge "scrico" e non "scrivo" come magari, per abitudine, leggiamo noi.

Provate. E' anche divertente!



Etichette: ,

2 Commenti:

Alle 25 agosto 2009 10:39 , Anonymous Mirco ha detto...

Lo proverò, per curiosità. Magari prima con uno libro scritto bene per capirne il funzionamento.

 
Alle 28 novembre 2009 16:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page