548DAB Magie di Omnia: La Bottega delle Cose Preziose - Resoconto (prima parte)

mercoledì 23 aprile 2008

La Bottega delle Cose Preziose - Resoconto (prima parte)

Inizio questo resoconto a puntate alla velocità di 56k qui dal paese dove tutto ebbe inizio, prima di tornare a Bologna dalla mia adorata ADSL e farvi dono di tutto il materiale accumulato. Per prima cosa accontentatevi degli screen-shot dal video fatto dalla fantastica Linda Brindisi. Passiamo al diario desunto.
In una Perugia uggiosa e capricciosa...



martedì 15 inizia la lunga preparazione della Bottega iniziata ormai più di sei mesi fa. Giungo sotto una incessante pioggerellina carico di scatole e scatoloni, inizio lo scarico e il trasporto alla meta tanto agognata. Mi guardo attorno, presto quell'ambiente spoglio dal sapore antico diventerà la mia Bottega delle Cose Preziose. Con l'aiuto di Emma Brander, le fedelissime Anna e Desia iniziamo lo spacchettamento e la sistemazione. A tarda sera l'allestimento è compiuto. Tempo una breve cena e a nanna. Domani si comincia.

Non esistono bambini svogliati. A tutti viene offerta una fregola, il biscotto magico di Omnia che fa venire voglia di fare e la lingua blu.
Effetti magici collaterali.
Il primo giorno prepariamo la Pozione dei Legami, arrivano le scuole, inizia l'avventura. I bambini si divertono, le maestre anche. L'intero apparato ha bisogno di un rodaggio che sarà costante, visto che ogni giorno cambiamo pozione. La Pozione dei Legami ha la Squama di Ganzo che non si taglia e si scioglie molto lentamente. Speriamo che l'essenza sciolta nella pozione sia sufficiente!

Il secondo giorno prepariamo il Rinfuso Magazzino e la Polvere di Petalo di Sigillo non si scioglie, strano... mi avevano detto che era solubile, per lo meno su Omnia si scioglie.
Le scolaresche si susseguono, Bergamo, San Benedetto, San Martino, Treviso e poi bambini con genitori al seguito, tutti affascinati da Omnia, curiosi, intraprendenti, pronti a qualsiasi cosa per portarsi a casa il loro intruglio magico.

I bambini sono accurati nelle preparazioni, quasi nessuno rivolta la pentola dal cuoci-pozioni, seguono il procedimento mostrato sullo schermo alla perfezione, mescolano, spezzettano, dosano e aspettano. Alla fine portano al collo fieri la loro personale magia, certi di poter contare su un aiuto sovrannaturale direttamente da Omnia nelle situazioni più difficili come un’interrogazione, un rapporto d’amicizia da suggellare, un segreto da celare, un compagno molesto da addormentare.

Il terzo giorno è il giorno della fortuna. Un timido sole spunta tra le nuvole grigie e plumbee. In superficie i bambini dipingono alla Casetta del Fantasio di Linda Brindisi e Co., ballano, cantano e si divertono con l’intrattenimento in strada.
Sotto, nelle segrete misteriose della Rocca Paolina fervono creazioni e creature di ogni tipo: fiori di carta, draghi che vengono modellati da mani più o meno sapienti e soprattutto pozioni magiche che cuociono instancabilmente. È la giornata della fortuna, dicevo, per cui l’intenzione magica è tutto. Si deve evocare la fortuna per preparare questo Infuso Buonasorte, per cui i bambini lanciano i dadi e scoprono il loro numero fortunato che li accompagnerà per tutta la preparazione. Alla fine porteranno a casa la preziosa Gemma di Cuore, da bagnare con la pozione attivante per un’intera notte.

Il week-end è nel segno delle famiglie che riempiono la Bottega neanche fosse il saggio di fine anno. I genitori scattano foto dei bambini all’opera, si emozionano nel vederli eccitati a contatto con una vera magia, complessa da creare rigorosamente con le proprie manine.
Sabato e domenica si susseguono la Pozione Letargo e la chiusura in bellezza: il Decotto Segretissimo.
Quanti segreti da celare!

Cinque giorni faticosi e intensi.
Grazie a tutti.

Ai bambini in primis per aver deciso di imparare la magia di Omnia senza pregiudizi, perché è ovunque e ognuno l’amministra come vuole.

Grazie all’organizzazione che ha gestito le numerose prenotazioni e gli occhi tristi dei bambini che non trovavano posto, su con la vita ragazzi, la Bottega non ha chiuso i battenti!

Grazie a Moony Witcher per la sua gratitudine sincera, per aver riconosciuto quanto Omnia fosse speciale e quanto avesse da dare e da appassionare.

Il Grazie più grande va a Emma, compagna di giochi e di avventure, assistente sempre sull’attenti e urlatrice in sostituzione della grande assente: la mia voce. Ebbene sì, l’anatema degli insegnanti mi colpì ancora prima di iniziare e il suo potere non è ancora tornato del tutto.

Grazie a Linda, che con i suoi bellissimi disegni mi ha aiutato a far entrare i bambini nel mio mondo, che adesso è anche un po’ loro. Il fascino delle sue illustrazioni ha incantato grandi e piccini.

Grazie a Patrizia (che reca la sua bella pozione porta-fortuna) e a Pietro, Maria Teresa, la ragazza riccia e il ragazzo con gli occhiali, di cui, mi perdoneranno, non ricordo il nome. Anche loro hanno preparato le pozioni con grande entusiasmo. Grandi ragazzi!

Grazie a Lorenzo Bosi per il suo umorismo tracimante e “trascinante”, a Roberto di Caro, Alessandro per essere la spalla migliore che un comico improvvisato può sperare di avere.

Grazie ai ragazzi del Gas al Minimo 2, Sara Calabrese, Michela, Giusy, Sara Liuzzi (aspetto la recensione!) e le altre che insieme a Alberto Mendes Biondo sono passati a trovarmi e hanno preparato i loro intrugli magici. Omnia è per tutti!

La Bottega delle Cose Preziose è stato un successo anche grazie a tutti voi. Il “laboratorio più riuscito del Fantasio, il più gettonato, il più elaborato e impegnativo” non sarebbe mai potuto essere quello che è stato senza tutti voi.

E’ stato un piacere ri-incontrare il grande Francesco Falconi e assistere (almeno in parte) alla sua presentazione al Gas al Minimo. Licia Troisi è stata una piacevolissima scoperta a livello umano e il suo nuovo libro ancora di più. Giusy Quarenghi il solito mito, Cecilia Randall una ragazza ammirevolissima e così vera da sembrare un personaggio del suo geniale Hyperversum. Astrid e Andrea, geniali sopra ogni limite con il loro Quasar delle meraviglie, Silvia alla mappa e Sara ai pannelli... grandissime!

Una comunità che si ritrova, un microcosmo che si ricompone e fa fuochi d’artificio.

Viva la fantasia, viva il Fantasio Festival!



P.S. Ovviamente questo è nulla! Il video su Omnia, anzi I video, tutti gli animali illustrati, le pozioni, foto e commenti si succederanno su questo blog fino allo sfinimento!


La mitica insegna opera delle grandissime Anna e Desia.


I bambini sono magici!


Emma in divisa che sbarazza. Ebbene sì, ci è toccato anche l'indegno compito di pulire il vasellame!


Emma ancora all'opera.


Uno degli scaffali delle meraviglie...


...le postazioni vuote...


Le postazioni piene!


Imbottiglia e via!


Etichette:

3 Commenti:

Alle 24 aprile 2008 02:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Un gran bel lavoro!!.
Linda

 
Alle 24 aprile 2008 07:16 , Blogger Fabrizio Valenza ha detto...

Ciao Fabio, complimenti per il lavoro che hai fatto! Sapevo che saresti stato all'altezza. :-)
Fabrizio

 
Alle 10 maggio 2008 04:56 , Anonymous Sara Liuzzi ha detto...

Ciao Fabio!! La recensione arriverà presto! Ho saputo che andrai a Rimini da fonti ignote (Lorenzo) probabilmente ci sarò anche io, e forse anche la Michela e Alberto!
A presto

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page